Nome e cognome: Sabino "Baldus Young" Balducci

Ruolo: Chitarra, voce, imitazioni, pedalini ammaestrati

Caratteristica: E' l'unico che sa suonare (e visto il livello degli altri non è poco), salda i potenziometri del volume a "10" così non gli viene la tentazione di abbassare, cambia vorticosamente chitarre, effetti e amplificatori senza mai variare suono;

Quest'uomo, affetto dal morbo di SCAS (Sindrome Compulsivo-maniacale di Acquisto Strumenti), costringe da anni i figli a dormire in cantina perché nella loro cameretta ha ammonticchiato amplificatori e riempito gli armadi di chitarre. Dimostra fin dalla più tenera età di non possedere il lume della ragione, raggiungendo il suo apice quando, intorno alla metà degli anni '90, entra a far parte dei leggendari H2SO4 dove ha la sfortuna, fra l'altro, di trovare Marco e il Ciccio dai quali non riuscirà più a liberarsi. Essendo l'unico strumentista musicalmente accettabile del gruppo, gode tra gli altri membri di un certo credito. La sua mente, evidentemente malata, oltre a fargli ideare diversi dei pezzi eseguiti dalla band, lo costringe a sdoppiamenti di personalità durante i quali si trasforma in un essere misto tra Facchinetti e Lino Banfi.